drammaturgia.it
Home | Cinema | Teatro | Opera e concerti | Danza | Arte | Racconti e... | Televisione | Libri | Riviste
Punto sul vivo | Segnal@zioni | Saggi | Profili-interviste | Link | Contatti
cerca in vai

Hao ji le
Ana, mon amour


(La redazione)
  Hao ji le
Data di pubblicazione su web 17/02/2017  

Hao ji le

Una città nel sud della Cina è lo scenario di un sanguinoso, immaginifico conflitto che coinvolge individui dalle diverse provenienze mossi dalle più svariate motivazioni. Gangsters filosofi, vecchi sicari, uomini e donne stanchi di lottare per sopravvivere. Al centro una borsa contenente un milione di yuan. Chi ne entra in possesso vi si aggrappa come unica ancora di salvezza. 

Hao ji le è una commedia nera che, ponendo una lente di ingrandimento sulla società, mostra l’avidità del genere umano in un paese in bilico tra immobilità e trasformazione. Il genere di animazione potenzia il risultato: i personaggi, disegnati con precisione, vagano in una sorta di danza macabra, attraversando paesi improntati al capitalismo che escludono la gran parte della popolazione. E l’immagine di Mao Zedong è ancora ben impressa sulle banconote.


Proiezioni:

Venerdì 17 febbraio, ore 16.00, Berlinale Palast 

Sabato 18 febbraio, ore 09.30, Friedrichstadt-Palast 

Sabato 18 febbraio, ore 12.45, Haus der Berliner Festspiele 

Sabato 18 febbraio, ore 22.30, International 

Domenica 19 febbraio, ore 10.00, Haus der Berliner Festspiele 

Una scena del film Hao ji le
Una scena del film Hao ji le

Ana, mon amour

Toma e Ana si incontrano all’università iniziando una storia d’amore piena di speranze e sogni. Lei ha una famiglia complicata e soffre di gravi attacchi di panico. Lui, sconvolto e allo stesso tempo affascinato dalle condizioni precarie dell’amata, se ne prende cura accompagnandola da una serie di medici. I due iniziano ad isolarsi dalle famiglie e dagli amici. La debolezza di Ana sembra rendere più forte Toma. Quando rimane incinta, la ragazza inizia una terapia psicanalitica dalla quale riemerge più forte. Ma a quel punto è il mondo di Toma che comincia a crollare.

Il film di Călin Peter Netzer è un dramma romantico in cui sono indagate la malattia mentale e la guarigione. Strutturato come un puzzle, il film si articola in numerosi flashbacks. Nella complessa storia d’amore emergono riferimenti ai tabù repressi della società rumena. 


Proiezioni:

Venerdì 17 febbraio, ore 19.00, Berlinale Palast 

Sabato 18 febbraio, ore 12.00, Friedrichstadt-Palast 

Sabato 18 febbraio, ore 15.00, Haus der Berliner Festspiele 

Sabato 18 febbraio, ore 18.30, Friedrichstadt-Palast 

Domenica 19 febbraio, ore 15.30, Haus der Berliner Festspiele 

Una scena del film Ana, mon amour
Una scena del film Ana, mon amour



Berlinale 2017
(17/02)

Hao ji le
cast cast & credits
 
Ana, mon amour
cast cast & credits
 



 
Firenze University Press
+39 0552743051 - fax +39 0552743058
Borgo Albizi, 28 - 50122 Firenze

web:  http://www.fupress.com
email:info@fupress.com
© Firenze University Press 2013